Centro assistenza

Centro assistenza

Come possiamo aiutare?

Come ottengo un rimborso dall'esercente?

Ci sono tre tipi principali di rimborsi: transazioni fallite/cancellate, rimborso (commerciante) e chargeback.

Transazione Non Riuscite/Cancellate

Quando effettui una transazione con carta Wirex, il commerciante o ATM deve autorizzare l'importo della transazione e "congelare" un importo sul tuo saldo. Vedrai tali operazioni elencate come In Sospeso nella cronologia delle transazioni carta Wirex. Se la transazione ha esito negativo o viene rifiutata, i fondi autorizzati saranno rilasciati entro 14 giorni. Si tratta di un processo automatico e non può essere velocizzato.

Situazioni comuni:

  • C'è stato un problema al bancomat e non hai ricevuto denaro;
  • La carta è stata rifiutata dall'esercente per errori tecnici;
  • C'è stata un'autorizzazione di importo minore per confermare che la carta fosse attiva e utilizzabile. Questo accade per servizi in abbonamento, sistemi come PayPal e app come Uber e Gett.

Rimborso

Il rimborso viene effettuato dall'esercente a operazione conclusa. Ad esempio, l'esercente ha ricevuto il pagamento di un prodotto o servizio che non ti è stato corrisposto. Su richiesta, l'esercente si impegna a restituire il denaro. In questi casi, il rimborso impiega 5-14 giorni.

Vedrai due diverse transazioni nella cronologia delle transazioni: transazione riuscita originale (debito) e rimborso separato (credito).

Consiglio: ARN (Acquirer's Reference Number, 23 cifre) può essere utile per individuare i fondi in caso il denaro non sia rimborsato in 14 giorni.

Situazioni comuni:

  • Hai comprato da un negozio online ma l'oggetto non è mai arrivato (es. Aliexpress o eBay);
  • Hai pagato per l'alloggio, ma per qualche motivo la tua prenotazione è stata cancellata (ad esempio host Airbnb ha rifiutato o annullato la prenotazione);
  • Hai restituito un biglietto aereo/treno/bus pagato con la carta.

Chargeback

Puoi richiedere il chargeback quando:

  • Hai tentato di ottenere un rimborso dall'esercente con esito negativo;
  • Non ti è possibile disdire qualche servizio a pagamento;
  • Il prelievo bancomat non è stato possibile (ma la transazione viene registrata nella cronologia delle transazioni);
  • Una delle transazioni nello storico non è stata autorizzata.

Per elaborare una richiesta di chargeback, sarà necessario richiedere uno specifico modulo dal nostro team di supporto. Inoltreremo quindi il modulo compilato all'emittente della carta per ulteriori indagini. Se il chargeback viene confermato, otterrai un rimborso sulla tua carta.

Tieni presente che:

  • Puoi contestare solo operazioni eseguite (non possono essere contestate le transazioni autorizzate e fallite);
  • Hai 120 giorni di tempo per contestare una transazione;
  • Non si possono contestare le transazioni effettuate con i servizi di gioco d'azzardo;
  • Dovrai fornire informazioni accurate riguardo alla transazione, come ad esempio le comunicazioni con l'esercente, ricevuta ATM o altre info rilevanti;
  • Il processo di chargeback è lento. Quando l'emittente carta conferma il diritto ad un chargeback, ci vorranno 7-9 giorni per un feedback dall'esercente. Una volta fatta la richiesta, l'esercente ha 45 giorni lavorativi per rispondere. In alcune situazioni, le controversie possono richiedere fino a 120 giorni.

Situazione correlata - Perché mi è stato fatto un addebito maggiore al distributore?


Questo articolo ti è stato utile?
Utenti che ritengono sia utile: 4 su 4

Altre domande? Invia una richiesta